Queen, la vera storia di quando Freddie Mercury fece vestire Lady Diana da uomo e la portò in giro per locali

Rock News

Queen, la vera storia di quando Freddie Mercury fece vestire Lady Diana da uomo e la portò in giro per locali

La Principessa si concesse una serata folle in compagnia del grande amico e leggendario frontman

Non tutti sanno che negli anni ’80 Lady Diana trascorse una serata in compagnia di Freddie Mercury che la portò con sé in giro per locali. Come riporta esquire.com, andarono con loro anche il comico Kenny Everett e l’attrice Cleo Rocos. Oggi questa storia è raccontata come se fosse una leggenda: venne alla luce solo molti anni dopo, nel 2013, quando proprio Cleo Rocos la raccontò nella sua autobiografia The Power Of Drinking, nella quale descrisse proprio la serata speciale vissuta in compagnia di una principessa, un comico e una rock star.

Secondo il suo racconto, il gruppetto trascorse un pomeriggio a bere Champagne e a guardare la serie tv The Golden Girls (nota in Italia come “Cuori senza età”) senza però l’audio, per divertirsi così a doppiare i personaggi con dialoghi piccanti inventati da loro. La sera i quattro amici continuarono poi a fare baldoria: decisero di fare un giro per i locali, iniziando dall’iconico bar cabaret frequentato per lo più da omosessuali, il Royal Vauxhall Tavern, che si trovava nella zona sud di Londra. Lady Diana disse che quella sera voleva trascorrerla senza alcun freno e Freddie Mercury approvò, dicendo “Andiamo, facciamo divertire un po’ questa ragazza”.

Tuttavia, c’era un problema: la Principessa era uno dei volti più noti del pianeta e non avrebbe potuto certo andare in giro per locali pensando di non essere riconosciuta o fotografata. Il frontman dei Queen trovò immediatamente la soluzione: l’avrebbe travestita per farla apparire come “un modello gay vestito in modo piuttosto eccentrico”. I tre amici si adoperarono per creare il travestimento perfetto per Lady D: le fecero indossare un cappello da baseball, degli occhiali da sole e un giubbotto militare in stile bomber. “Sembrava davvero un giovane e bellissimo ragazzo”, disse di lei Cleo Rocos.

A quel punto tutto era pronto per quella serata folle: il gruppetto si fiondò al Vauxhall Club, facendosi largo tra la folla del locale, dirigendosi subito al bar dove Lady Diana ordinò del vino bianco e della birra. “Quando arrivammo, pensammo che fosse evidente che si trattava della Principessa e che sarebbe stata scoperta subito – ha raccontato l’attrice nelle sue memorie – ma la gente sembrava ignorarla. Fu come se scomparve tra la folla e lei ne fu molto felice”.

Ci davamo le spinte l’un l’altro come degli scolaretti dispettosi – ha proseguito Cleo – Diana e Freddie ridacchiavano. Una volta compreso che il travestimento aveva funzionato, ci guardammo l’un l’altro, soddisfatti del nostro trionfo. Ce l’avevamo fatta!”.

In realtà, il gruppo di amici trascorse ben poco tempo nel noto locale, meno di mezz'ora, perché poi decisero di proseguire con il giro dei club per continuare a divertirsi; Rocos, però, nella sua autobiografia ha preferito non raccontare il resto, forse per far sì che i dettagli più piccanti restassero privati, considerando che riguardano anche due persone che purtroppo non ci sono più.

Oggi, con la possibilità di scattare foto con gli smartphone e con i social networks, forse sarebbe impossibile per dei personaggi noti come Freddie Mercury o la Principessa Diana andare in giro per locali in tranquillità, come persone comuni, a divertirsi come tutti gli altri. Questo e altri episodi simili della vita di Lady Diana sono stati in parte raccontati, in forma molto romanzata, sia nel documentario Urban Myths, sia nella recente serie tv The Crown. In realtà, a parte il racconto di Cleo Rocos, non ci sono altre testimonianze di quella notte brava che il frontman dei Queen trascorse con la Principessa e i loro amici: questo è davvero un aneddoto molto affascinante su due icone che hanno segnato, seppur in modo molto diverso, la storia recente. È bello, infatti, sapere che per una volta loro due siano riusciti a godersi una serata divertente con gli amici in mezzo a una folla di sconosciuti, in modo totalmente anonimo e senza pensare alla loro immagine come personaggi pubblici.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Rock '90
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: OASIS
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video