Manic Street Preachers

Quello dei Manic Street Preachers è uno dei marchi di qualità del rock inglese. Detti semplicemente Manics, si formano in Galles e fin da subito (il primo disco “Generation terrorists”  è del 1992) si fanno notare per la verve polemica e politica delle loro canzoni, basate su chitarre secche e melodie riconoscibili.Subito sostenuti dalla stampa inglese, i Manics non riescono però a sfondare in America. Uno dei membri del gruppo, Richey Edwards, finisce spesso sui rotocalchi per i suoi problemi psichici e di dipendenze. Dopo il terzo disco del gruppo, “The holy bible” (1994), Edwards sparisce senza lasciare traccia, e non verrà mai più ritrovato. La formazione trova la forza per andare avanti, guidata da James Dean Breadfield, e i dischi successivi mantengono lo standard qualitativo di quelli scritti in larga parte da Edwards. Nel 2001, dimostrando ancora una volta le proprie simpatie “a sinistra”, i Manic sono uno dei primi gruppi a suonare a Cuba: il concerto viene ripreso per un DVD, che contiene diverse canzoni di quello che sarà il sesto disco della band “Know your enemy” (2001). Dopo una raccolta, i Manics continuano a produrre dischi nel nuovo millennio, talvolta anche impegnandosi in progetti solisti. L'ultimo è “Send away the tigers”, album di alto livello come tutti i suoi predecessori, che conferma il ruolo di punta dei Manics nel rock anglosassone.

Virgin Radio Life