Clash

Clash
The Clash.jpg I Clash sono la più importante band del punk rock inglese: emergono nel pieno della rivoluzione musicale di quel periodo, e fanno subito scandalo perché il loro primo disco viene pubblicato da un’etichetta major, la CBS, in contrasto con l’anarchia professata dal movimento punk. Fin da subito è evidente che le regole musicali del genere vanno comunque strette alla band: il leader Joe Strummer e il chitarrista Mick Jones conducono il gruppo a sperimentare altri generi. Il loro capolavoro è “London calling” (1979), che flirta con il rock classico e immortala in copertina il bassista Paul Simenon che sfascia il proprio strumento. Segue “Sandinista”, triplo album più orientato al dub e al reggae, ma il loro maggior successo commerciale è “Combat rock” (1982), grazie ai singoli “Should I stay or should I go” e “Rock the casbah”. Dopo l’uscita del batterista Topper Headon, la band pubblica il suo disco più debole, “Cut the crap” (1985) e poi si scioglie. Strummer intraprende una carriera solista discontinua, iniziando a pubblicare dischi con regolarità solo pochi anni prima della sua morte, avvenuta nel 2002.

Virgin Radio Life