Harper, Ben

Ben Harper è uno dei nomi più significativi della musica americana degli ultimi anni.

Californiano, classe 1969, si fa notare fin dal primo disco per uno stile cantautorale immerso in radici black e impreziosito da uno stile chitarristico particolare, ottenuto tramite chitarre slide Weissenborn costruite su misura. "Welcome to the cruel world” (1994) è accolto ottimamente soprattutto in Europa, dove Harper manterrà un grande seguito, soprattutto in Francia e Italia. A partire dal terzo disco, "The will to live”, la musica di Harper vira verso una maggiore dimensione elettrica. Nel 2003 arriva l'album di maggior successo, "Diamonds on the inside” e da questo momento in avanti Harper è inarrestabile: pubblica un disco all'anno, tra cui la collaborazione gospel con i Blind Boys of Alabama ("There will be a light”, 2004) e il doppio "Both sides of the gun” (2006). Nel 2007 arriva "Lifeline”, registrato completamente in analogico in una sola settimana, a Parigi: è il capolavoro di una carriera di altissimo livello sia per qualità che per quantità.

Virgin Radio Life