Led Zeppelin, Jason Bonham rivela: “Jimmy Page mi offrì della cocaina quando avevo 16 anni”

Rock News

Led Zeppelin, Jason Bonham rivela: “Jimmy Page mi offrì della cocaina quando avevo 16 anni”

Il batterista ha raccontato l’episodio avvenuto in una stanza di hotel

Jason Bonham ha raccontato un episodio che risale a molti anni fa, durante un tour dei Led Zeppelin. Il figlio del batterista scomparso, John Bonham, fu invitato dai componenti della band nell’hotel dove alloggiavano e fu proprio lì che per la prima volta provò una droga. Jimmy Page, infatti, gli offrì della cocaina, sebbene il ragazzo avesse solo 16 anni.

Quella sera il giovane scoprì non solo la droga, ma anche le strane abitudini del chitarrista della leggendaria band di cui ha fatto parte anche suo padre: “Jimmy è stato il primo in assoluto a offrirmi della droga, avevo 16 anni – ha raccontato Jason ai microfoni del programma di Howard Stern su SiriusXM – mi ha invitato nella sua stanza e lì ci ho trovato una donna che miagolava a terra indossando un collare, mentre lui aveva questa specie di macinino in mano. Si è girato e mi ha detto ‘Vieni qui’. Così mi sono avvicinato e lui mi ha detto ‘Hai già fatto questo prima d’ora, giusto?’, e io gli ho risposto ‘Sì, certo che l’ho fatto’”.

Jason era solo un adolescente ingenuo e non sapeva davvero cosa stesse accadendo in quella stanza, né come comportarsi in quella situazione per lui del tutto nuova, oltre che strana. Nella sua ingenuità, il ragazzo non ha capito che la cocaina non era destinata solo a lui: “Me la sono fatta tutta – ha raccontato – e Jimmy mi ha detto 'Sei proprio come tuo padre. In realtà quella era per tutti quanti noi’”.

In quel momento Jason ha persino pensato che il paragone con suo padre fosse una cosa positiva, una sorta di complimento di cui andare fiero; solo molto tempo dopo si è reso conto che in realtà aveva un significato ben diverso: “L’avevo interpretato male – ha spiegato – a volte, quando mi ubriacavo davvero pesantemente, loro dicevano di me ‘È proprio come il suo vecchio’”.

Jason ha poi raccontato un altro episodio risalente a un periodo durante il quale ha suonato con Jimmy Page e gli altri della band: “Stavo sniffando e loro mi hanno scoperto – ha detto – così Jimmy ha tagliato il suo assolo di chitarra. Io mi trovavo a metà strada tra i camerini e il palco quando mi sono reso conto che era il mio momento di salire sul palco. Così siamo corsi lì e abbiamo trovato Jimmy furioso perché non gli avevamo offerto la cocaina”. Ma Jason è riuscito a uscire dal tunnel della dipendenza, probabilmente iniziato proprio quando aveva 16 anni per colpa di Page: il batterista, oggi 52enne, è ormai pulito da ben 17 anni e col tempo ha imparato a stare perfettamente a proprio agio anche quando si trova in mezzo a persone che bevono, senza sentire il bisogno di bere a sua volta.

Nella sua carriera, Jason ha preso spesso il posto del padre alla batteria nei Led Zeppelin per le grandi occasioni, come ad esempio l’ingresso della band nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1995 o l’esibizione al concerto tributo alla memoria del produttore discografico turco Ahmet Ertegun alla O2 Arena nel 2007. Al momento una nuova reunion della storica band sembra molto improbabile, considerando che Robert Plant ha più volte detto di no a questa eventualità.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Rock '90
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Rock 2K
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock