Ozzy Osbourne e il complicato rapporto con Tony Iommi: "Non mi è mai piaciuto lavorare con lui"

Rock News

Ozzy Osbourne e il complicato rapporto con Tony Iommi: "Non mi è mai piaciuto lavorare con lui"

Il Principe delle Tenebre in un'intervista al Times: «Mi piaceva come persona? Sì. Mi piaceva lavorare con lui? Non esattamente»

Durante un'intervista al Times, Ozzy Osbourne ha fatto una sorta di bilancio della sua relazione con Tony Iommi, a partire dall'ultimo tour di congedo dal pubblico che hanno fatto come Black Sabbath. «Mi piaceva lavorare con lui? Non esattamente», ha confidato Ozzy al quotidiano britannico. «Mi piaceva come essere umano? Si, gli volevo bene come essere umano».

Ozzy ammette anche che senza di lui i Black Sabbath non sarebbero andati allo stesso modo: «Senza i suoi riff di chitarra, saremmo ancora nella sala prove con i nostri pollici infilati su per il culo a chiederci: cosa facciamo ora?», ha commentato. Il suo rapporto con Iommi è come quello con un'ex fidanzata. «È come quando sei giovane, incontri un ragazza, Susie, poi vi separate e non la vedi per trent'anni. Poi lei è in città, tu la chiami perché ti ricordi solo le cose belle, ti è rimasta nella memoria solo una settimana piacevole. Poi la vedi e dici: "Mi ero dimenticato che per i rimanenti quattro anni e tre quarti era stato tutto orribile"».

Al momento Ozzy è impegnato in un altro tour di addio, quello con il quale ha intenzione di chiudere anche la sua carriera da solista. Si intitola No More Tours 2, sarà un giro del Nord America con i Megadeth e parte nel 2019. Intanto, il 3 dicembre compie settant'anni.

Foto

Video

Concorsi

Virgin Radio Life

WEBRADIO tutte

Pink Floyd Music Star
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
webradio Radio Bau