Blink-182, perché si chiamano proprio così? La storia di come è nato il nome della band

Rock News

Blink-182, perché si chiamano proprio così? La storia di come è nato il nome della band

Ecco il motivo per cui la band di Mark Hoppus e dell'ex Tom DeLonge si chiama in questo modo. Ma come si pronuncia?

Come è nato il nome della band fondata da Mark Hoppus e Tom DeLonge? Ci sono molte teorie sul motivo e su dove i Blink-182 abbiano preso il loro nome. 
Tutto nasce dal loro primo nome, semplicemente Blink: la band venne formata nell'agosto del 1992 da DeLonge, Hoppus e dal loro primo batterista Scott Raynor e ottennero subito un discreto successo con il loro primo album dal titolo Cheshire Cat del 1994.

Poco dopo l'uscita del disco una band pop rock irlandese, chiamata anch'essa Blink, minacciò un'azione legale contro il trio composto da DeLonge, Hoppus e Raynor in quanto venne fondata nel 1991. Così la band dovette in fretta e fura cambiare nome. E perché l'aggiunta di quel "182"?

Nel corso degli anni DeLonge e Mark Hoppus hanno risposto scherzosamente alle domande sulle origini del nome con una serie di risposte improbabili, raccolte nel libro della band del 2001 "Blink-182: Tales From Beneath Your Mom". Le spiegazioni plausibili di "182" includevano il numero di volte in cui il personaggio di Al Pacino Tony Montana dice "fan**lo" in Scarface, il numero della nave su cui il nonno di Hoppus ha servito nei Marines e il peso ideale di Hoppus. Alla fine, però, il libro afferma che il numero non ha veramente alcun senso. In un'intervista del 2010 Hoppus ha ammesso che il gruppo scelse il numero al momento in cui ricevette la telefonata da parte della loro etichetta discografica che li avvisava dell'imminente azione legale sul loro nome.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Xmas
 
ROCKSTAR: GUNS N' ROSES
 
ROCKSTAR: BON JOVI
 
Nandi Bushell ha realizzato la la drum cover di We Are The Champions dei Queen. Guarda il video
 
ROCKSTAR: OASIS
 
Virgin Radio Rock '90
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: AEROSMITH
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Rock Hits
 
ROCKSTAR: AC/DC
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Classic Rock