Queen, Roger Taylor: “Se Freddie fosse ancora con noi staremmo ancora registrando musica”

Rock News

Queen, Roger Taylor: “Se Freddie fosse ancora con noi staremmo ancora registrando musica”

Il batterista è convinto che la band sarebbe ancora unita se il leggendario frontman fosse ancora vivo

Sono tanti i fan dei Queen che si chiedono come sarebbe proseguita la carriera della band se Freddie Mercury non fosse morto. Roger Taylor non ha dubbi: secondo lui la band starebbe producendo e registrando musica ancora oggi. Il batterista ne ha parlato durante un’intervista per BBC Radio 6 Music: “Credo davvero che staremmo ancora facendo musica – ha detto – io e Freddie eravamo molto, molto amici, lui era il mio migliore amico. Siamo cresciuti insieme e abbiamo praticamente vissuto insieme gran parte del tempo!”.

Credo fermamente – ha proseguito – che oggi saremmo ancora insieme a comporre musica perché la nostra era davvero una grandiosa collaborazione. Non so se John Deacon sarebbe stato coinvolto… perché lui di certo non era molto adatto per lavorare in una band, mentre noi tre lo eravamo. Ecco perché sono davvero convinto che staremmo ancora facendo musica insieme, qualsiasi cosa sia. Io, Brian May e Adam Lambert adoriamo fare i nostri concerti insieme e gli show sembrano migliorare sempre di più. Finché saremo in grado di farli, vogliamo farli”.

Roger Taylor ha poi parlato anche del suo nuovo singolo da solista intitolato Isolation. Lo ha composto nel suo capanno in giardino, nella sua villa in Cornovaglia: “Si prova una certa frustrazione quando non si può sapere cosa accadrà – ha spiegato – dietro questo brano c’è frustrazione e una leggere ansia. Così ho pensato che avrei scritto una canzone su come riempire una giornata, avrei parlato della routine durante l’isolamento. È qualcosa a cui non siamo abituati. Questo pezzo è una riflessione diretta sui sentimenti che ho provato in questo periodo”.

La pandemia e la quarantena hanno costretto i Queen a rimandare anche i loro show con Adam Lambert previsti in questi mesi: “Siamo rimasti molto delusi – ha sottolineato il batterista – adoro andare in tour, così come lo adora Brian. È ciò che facciamo e ciò che ci riesce meglio. Sono enormemente orgoglioso della nostra band. Far parte di un gruppo è quello che ho sempre desiderato. Nessuno si aspettava che sarebbe durata così tanto. Siamo così fortunati ad aver raggiunto tante generazioni e siamo felici di far parte di questo scenario”. Il batterista, insomma, non vede l’ora di tornare sul palco, così come i fan non vedono l’ora di rivedere i Queen e Adam Lambert di nuovo insieme per un concerto. Purtroppo, però, bisognerà aspettare maggio del 2021, perché tutti i concerti sono stati rimandati all’anno prossimo. La prima data sarà, tra l’altro, il 23 maggio 2021 all’Unipol Arena di Bologna. Il futuro tour, inoltre, comprenderà tra le varie date anche ben 10 serate alla O2 Arena di Londra.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
Virgin Radio Rock '90
 
Virgin Radio Rock '80
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock 2K
 
Virgin Radio Classic Rock
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air