Nirvana, Kurt Cobain odiava Smells Like Teen Spirit. Ecco perché

Rock News

Nirvana, Kurt Cobain odiava Smells Like Teen Spirit. Ecco perché

Sebbene oggi sia il pezzo più conosciuto e amato della band, il frontman non lo ha mai apprezzato molto

Smells Like Teen Spirit oggi è uno dei pezzi più amati e conosciuti dei Nirvana: il brano è un vero e proprio cult degli anni ’90 e molti lo considerano il pezzo più rappresentativo della band, visto che è proprio con l’album Nevermind, dove il brano è contenuto, che il gruppo ha raggiunto il grande successo.

Paradossalmente, però, Kurt Cobain non amava affatto questo pezzo, proprio perché rappresentava il successo mainstream che lo ha travolto, quella fama che non si aspettava e che per lui è stata difficile da gestire. Smells Like Teen Spirit è diventato ben presto il grido di una generazione e l’icona di un genere musicale, il grunge: ha superato ogni barriera ed è arrivato in cima alle classifiche, conquistando migliaia di fan “Non esprimo giudizi su di loro come facevo un tempo – ha detto Kurt in un’intervista dell’epoca per Rolling Stones – mi sono fatto una ragione del perché loro sono lì e noi siamo qui”.

Con queste parole, a modo suo Kurt sembrò dimostrare di aver ormai accettato il peso del successo e della presenza di fan sempre più numerosi; in realtà, nella stessa intervista ha anche sottolineato il suo disprezzo per il brano che aveva conquistato il pubblico e che lui rifiutava spesso di suonare durante i live. “Tutti si sono concentrati troppo su quella canzone – ha detto – il motivo per il quale ha ottenuto tutto questo successo è perché la gente ha visto il video su MTV un milione di volte. I loro cervelli sono stati martellati con questo pezzo. Io penso ci siano tante altre canzoni che ho scritto e che sono belle allo stesso modo, se non migliori, di questa. Ad esempio Drain You, è un bel pezzo proprio come Teen Spirit. Adoro il testo e non mi stanco mai di suonarla. Probabilmente se fosse stata un grande successo come Teen Spirit, però, non mi piacerebbe più così tanto”.

In quella stessa intervista Cobain ha spiegato di essersi ispirato ai Pixies, band che adorava: “Quando li ho ascoltati per la prima volta, ho provato una forte connessione con loro al punto che avrei potuto far parte del loro gruppo – ha spiegato – o almeno di una loro cover band. Noi suonavamo con la loro stessa dinamica, prima più morbidi e pacati e poi più duri e forti. Teen Spirit ha un riff così banale. Quando l’ho fatto ascoltare agli altri, Krist mi ha guardato e ha detto ‘È davvero ridicolo’. Poi ho costretto la band a suonarlo per un’ora e mezza”.  

Dopo un iniziale entusiasmo per questo pezzo, insomma, Kurt dopo sembra averne scoperto i limiti. Anche il testo della canzone, per quanto possa apparire profondo, in realtà rievoca qualcosa di divertente. “Here we are now, entertain us”, ad esempio, era una tipica battuta spiritosa del cantante:Queste parole provengono da una frase che ero solito dire ogni volta che arrivavo a una festa per rompere il ghiaccio – ha rivelato Kurt – spesso, quando si sta insieme ad altra gente in una stanza, può capitare di annoiarsi o di non sentirsi a proprio agio. Così io dicevo ‘Insomma, siamo qui, adesso fateci divertire. Siete stati voi a invitarci’”.

E fu così che un brano nato come un omaggio ai Pixies, con un riff piuttosto scontato e un testo ironico, è invece diventato un vero e proprio inno per tanti giovani degli anni ’90 e anche degli anni successivi. Nonostante Kurt disprezzasse Smells Like Teen Spirit, c’è stata un’occasione in cui, invece, questo brano ha rappresentato qualcosa di bello e importante per lui: “Abbiamo trascorso un bel periodo per un paio d’anni a Seattle – ha raccontato – era l’Estate dell’Amore ed era grandioso. Potevo saltare sopra la folla con la mia chitarra, essere sostenuto dal pubblico e poi rimandato indietro sul palco, senza che mi facessi male. Era la celebrazione di qualcosa contro cui nessuno avrebbe potuto puntare il dito”.

Nonostante il controverso rapporto di Cobain con questa canzone, Teen Spirit resta comunque un bellissimo pezzo rock, oltre che un brano che ancora oggi è un’icona del grunge. Tuttavia, alla luce di quanto detto dallo stesso Kurt, questa canzone non può definire i Nirvana, perché la loro musica è andata ben oltre un pezzo orecchiabile da primo posto in classifica, per diventare qualcosa di immortale.

Foto

Video

Concorsi

WEBRADIO tutte

Virgin Radio Hard Rock
 
ROCKSTAR: PINK FLOYD
 
Virgin Radio Rock '90
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Party
 
ROCKSTAR: ROLLING STONES
 
ROCKSTAR: QUEEN
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Ballads
 
Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock 2K