Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Ligabue
 

Nevermind The Borgias

Antonio Berardi e il rinascimento del Punk

Nevermind The Borgias

Antonio Berardi da il via al rinascimento del Punk!

Cos'è "Never mind the Borgias”? Questo è il titolo che il designer inglese Antonio Berardi, figlio di genitori siciliani emigrati in Inghilterra, diede alla sua collezione A/I 1999.

  • Antonio Berardi - Modello 1

    Sull'invito, stampato a forma di CD, si trovava la scritta: "Never mind the Borgias: here's Antonio Berardi” e questo riporta la nostra mente al famosissimo "Never mind the Bollocks: here's the Sex Pistols”. Anche il lettering dell'invito richiamava quello dei Sex Pistols, ma i colori, cosi come l'ambientazione sullo sfondo, erano decisamente diversi.

    Berardi optò per i colori rosso e nero, che sarebbero ritornati prepotenti e violenti nella collezione. Gli "anelli” del CD erano invece costituiti dagli anelli dei gironi infernali: dal cerchio esterno degli eretici fino a quello centrale della "grande barriera”, passando per i violenti contro i loro vicini, i violenti contro se stessi e i violenti contro arte e natura.
  • La figura ispiratrice della collezione era quella di Lucrezia Borgia, donna che storia e leggenda ritraggono come un "mostro di crudeltà ed inganno” o forse, più semplicemente, donna vittima delle macchinazioni politiche del padre e del fratello.

    Con l'anno della collezione, il 1999, Berardi chiuse il ‘900 omaggiando uno dei fenomeni più importanti avvenuti durante la sua vita: il movimento Punk. Per lui la musica, così come il cinema, hanno sempre costituito un riferimento culturale e visivo costante.

  • Il designer unì la spregiudicatezza dei Borgia e l'estetica punk creando una figura crudele e potente, antica e moderna al tempo stesso. Le acconciature ricordavano quelle delle principesse rinascimentali, ma i loro volumi erano oltremodo esasperati.

    La sapienza sartoriale dei tagli incontrava il bondage e le chiusure lampo, cosi come l'iconografia cattolica della croce, riprodotta con luci accese su un lungo cappotto nero, incontrava la stampa tartan dei Punk.

    Musica, seduzione e veleno.

    Chiara Cola

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook