Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Radio Bau
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 

Face4Job

Da grande voglio fare il Videogame Designer

E' il sogno dei bambini: il lavoro più fantasioso che posso immaginare oggi

Da grande voglio fare il Videogame Designer

I bambini tra gli 8 e i 12 anni sognano di fare i videogame designer.

Non per passatempo, si tratta di un lavoro vero e proprio. La massima aspirazione di questa fascia d’età è quella di progettare professionalmente videogiochi in età adulta. I genitori resteranno stupiti: i loro figli non vogliono fare i cuochi come quelli visti alla tv, o i calciatori ricchi e famosi o gli astronauti o gli esploratori (sogni di intere generazioni), ma proprio i videogame designer.

A rivelare le aspirazioni professionali del ragazzini è un sondaggio condotto in otto Paesi dalla Hasbro, la multinazionale statunitense che produce anche il celebre Monopoli in occasione del lancio in Italia del “Gioco della vita”, gioco da tavolo nato oltre cinquant’anni fa che simula, appunto, la vita di una persona, lavoro compreso.

Ci sono delle scuole per diventare un esperto di questo settore anche in Italia.

Allo stato attuale possiamo dividerli in due parti: l’università e le scuole private. Al momento l’unico ateneo che ha ufficialmente introdotto i videogiochi all’interno del suo percorso di studi è l’Università degli Studi di Milano che, in occasione del New Game Designer 2014, ha annunciato una nuova laurea magistrale in informatica incentrata proprio sui videogame.

Il corso, nato in collaborazione con Ubisoft, nasce con l’obiettivo di fornire gli strumenti concettuali, metodologici, e progettuali necessari a formare delle figure professionali capaci di inserirsi al meglio all’interno di un campo prolifico e variegato come quello videoludico. Il nuovo percorso di studio prevede per altro due specializzazioni possibili: Game Designer e Game Developer; la prima specializzazione, come potete immaginare, è maggiormente incentrata sugli elementi che vi permetteranno di creare la grafica e l’interfaccia di un gioco, mentre il secondo si ripropone di insegnare competenze di tipo ingegneristico e fortemente legate allo sviluppo del software. In pratica quindi sarete chiamati ad orientare il vostro piano formativo tenendo in considerazioni queste due aree: Progettazione (pensata per i futuri Game Designer) e Programmazione (ideata per gli sviluppatori).

E se avete già concluso la magistrale e volete specializzarvi ulteriormente? Potete puntare ai Master. La LUISS ad esempio offre un Master in Game Design, ma anche l’Università di Genova che ha lanciato un corso in Videogame Design nel lontano 2010. Ultimo, ma non meno importante, il Master in Computer Game Development di Verona, il primo in Italia ad essere incentrato esclusivamente sulla programmazione dei videogiochi.

Alice Cooper
 
Compleanno Virgin 1 blocco
 
VIRGIN RINGO LITTLE STEVEN 04-07-2017
 

Seguici su Facebook