Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 

Face4Job

Milioni di posti di lavoro a rischio per l'avvento dei robot

Uno studio rivela che l'automazione si spingerà oltre le catene di montaggio industriali per arrivare negli uffici

Milioni di posti di lavoro a rischio per l'avvento dei robot

Nei prossimi 10 anni sono decine di milioni di posti di lavoro a rischio per effetto dell'avvento dei robot in molte posizioni lavorative occupate oggi da "noi umani": è lo studio della Forrester Research divulgato in Italia, secondo la quale l’utilizzo sempre più massiccio dei robot porterà nei soli Stati Uniti alla perdita netta di ben 9,1 milioni di posti di lavoro nei prossimi 10 anni. 

La ricerca  chiama robot sia quelli classici "hardware", presenti già nelle fabbriche da molti anni, sia i software di intelligenza artificiale. E sono proprio quest'ultimi che saranno impiegati praticamente in tutti i settori, anche nelle attività di servizio e intellettuali, come pure quelli di relazione con il pubblico e le attività professionali. Tra le ultime novità compaiono infatti robot che si occupano dell’accoglienza clienti nei negozi e negli hotel e algoritmi che nelle redazioni sostituiscono i giornalisti o che aiutano i medici a prendere decisioni. Non dimentichiamo anche gli autisti (.. e taxisti) che molto presto potrebbero essere sostituiti da auto che guidano autonomamente.

Il settore dell'accoglienza e medicale iniziano ad essere presidiati: ci sono già robot che consegnano lenzuola e kit vari nelle camere degli alberghi, quelli che si occupano di accoglienza clienti nei negozi e chi aiuta i medici a prendere decisioni. 

I benefici sociali saranno inferiori o superiori ai costi?

A questa domanda Forrester lascia aperta la discussione ma è certo che un tsunami di un nuovo cambiamento sociale è in agguato e speriamo che in Italia, ora che si guarda molto all'innovazione con contatti sempre più diretti ed operativi con le varie "silicon valley" sparse nel mondo, si cavalchi l'onda da subito per una rimodulazione culturale a partire dalle scuole ed una formazione sempre più specifica ed orientata nella giusta direzione.

Di seguito il link alle ultime ricerche della Forrester Research 

https://www.forrester.com/search?N=10001&range=504005&sort=3&searchRefinement=reports

Speciale CalJam 2017: il video con Giulia Salvi da Los Angeles il giorno prima del festival!
 
Paul Weller
 
VIRGIN DANKO JONES 07-09-2017
 

Seguici su Facebook