Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Radio Bau
 

Face4Job

In Italia lo stipendio dei dirigenti è 4 volte tanto quello degli operai

I fattori possono essere molteplici ed è un dato comune a tanti altri paesi

In Italia lo stipendio dei dirigenti è 4 volte tanto quello degli operai

Qual è il gap salariale in azienda, ovvero il confronto tra gli stipendi di manager e operai?

Per gli Stati Uniti lo ha calcolato la Securities and Exchange Commission, che equivale alla nostra Consob, che ha anche introdotto una nuova norma per tutte le società quotate in Borsa: queste ultime dovranno necessariamente rendere nota al mercato la forbice salariale tra la retribuzione spettante all’amministratore delegato e quella del dipendente medio. Lo scopo della norma è proprio quello di rendere pubblico il confronto tra stipendi delle diverse posizioni aziendali per cercare di ridurlo in senso più equo.

In Italia, ad esempio, per una retribuzione media di un amministratore delegato occorrono 11,3 stipendi di un operaio, stando ai dati raccolti da Job Pricing nel JP Salary Outlook 2015.

Così come negli Stati Uniti, infatti, il salario varia a seconda dell'incarico ricoperto anche nel nostro Paese. Vediamo di quanto.

Sempre secondo Job Pricing, nel corso del 2014, un dirigente ha guadagnato mediamente 107.021 euro lordi: circa il doppio di quanto riconosciuto ad un quadro (53.914) e molto di più rispetto a quanto guadagnato nell'arco di dodici mesi da un impiegato (31.122) o un operaio (23.913 euro). Inoltre, per quanto meno marcate, le differenze restano anche quando dalla paga lorda si passa a quella netta: su 13 mensilità, un operaio guadagna mediamente 1.327 euro netti al mese, un impiegato 1.660, un quadro 2.553 e un dirigente 4.257 euro.

Oltre alle differenze territoriali (nel Nord del Paese gli stipendi sono più alti del 19,8% rispetto a quelli meridionali), non mancano differenze di genere: le donne percepiscono in media il 6,7% in meno rispetto ai colleghi uomini. Anche i lavoratori più giovani sono spesso discriminati in busta paga: gli under 24 hanno una paga media di poco superiore ai 21 mila euro contro gli oltre 44 mila che spettano mediamente a chi è al termine della carriera. In questo ultimo caso quindi il confronto tra stipendi può arrivare al 107% di differenza per via degli scatti di anzianità e di carriera.

Speciale CalJam 2017: il video con Giulia Salvi da Los Angeles il giorno prima del festival!
 
Paul Weller
 
VIRGIN DANKO JONES 07-09-2017
 

Seguici su Facebook