Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Ligabue
 
Webradio Music Star Coldplay
 

Face4Job

Aziende al femminile e ricerca di manager rosa in crescita

Imprese al femminile e nuove assunzioni sempre più orientate verso le donne

Aziende al femminile e ricerca di manager rosa in crescita

Il primo trimestre del 2015 registra una crescita importante rispetto all'anno precedente di nuove imprese tutte al femminile che ci provano e gettano il cuore oltre l'ostacolo. La regione con più "startuppare" donne è il Lazio e seguono Lombardia, Piemonte, Toscana ed Emilia Romagna (con le Marche subito in coda).

Ma quali sono le aziende che maggiormente investono in questa direzione?

Apple sempre più "rosa", ma è Yahoo l'azienda al top: circa il 35% di tutte le nuove assunzioni della Mela riguarda donne. Yahoo è al 37%. Terzo posto per Linkedin con il 30%. Più indietro Facebook, Google e Microsoft, tutte sotto il 20%.

L’azienda di Tim Cook sta sostenendo una serie di organizzazioni no-profit (dal “National center for women and information technology” al “Thurgood Marshall college fund”, solo per citarne due) il cui obiettivo è l’inserimento di donne e minoranze all’interno del mondo It. Lo scorso anno si è tenuta la conferenza “Women in computing”, inviando le proprie teste di serie in Arizona per scovare le più brave laureande da assumere. Un esempio, questo, seguito anche da Facebook, Google e Microsoft.

Tra gli altri giganti dell’hi-tech occorre citare eBay – che nel 2011 ha lanciato il “Women’s initiative network”, una serie di conferenze con protagoniste le migliori leader del gruppo –, con il 24% di donne impiegate in lavori tecnologici, e Linkedin, che conta il 30% di quote rosa ai vertici dell’azienda. Più indietro Google, Facebook e Microsoft.

Nei ruoli tecnologici, storicamente contrassegnati da un’alta presenza maschile, eBay è seguita da Linkedin e Google (entrambi con il 18% di donne), Microsoft (17%) e Facebook (16%). Proprio l’azienda di Mark Zuckerberg, alcuni giorni fa, ha cambiato l’icona che indica l’arrivo di una nuova richiesta d’amicizia, ponendo la figura della donna davanti a quella dell’uomo.

Speciale CalJam 2017: il video con Giulia Salvi da Los Angeles il giorno prima del festival!
 
Paul Weller
 
VIRGIN DANKO JONES 07-09-2017
 

Seguici su Facebook