Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Rock Party
 

SBK - Portimao

Ultima gara della stagione. Checa (SBK) e Davies (Supersport) ancora protagonisti. Guarda le immagini piu' belle


Ciao ciao… 2011. Il team Yamaha ParkinGO/Virgin Radio saluta i tifosi della Supersport con un'altra vittoria che permette alla squadra di Giuliano Rovelli di abbattere ogni precedente record realizzato in casa Yamaha. Al titolo piloti che Chaz Davies si è aggiudicato lo scorso round, si è aggiunto, grazie ai risultati conquistati oggi,  quello costruttori e quello team. Una stagione trionfale, che ha visto l'affermazione di un enfant prodige troppo presto dimenticato dal motociclismo, che Giuliano Rovelli ha riscoperto e saputo valorizzare.

Oggi Chaz Davies è stato semplicemente perfetto. In testa dalla prima tornata, ha amministrato con sagacia la corsa, senza mai concedere la minima possibilità agli avversari di mettere in discussione la sua leadership sino a transitare in monoruota sotto la bandiera a scacchi. Positiva anche la prova di Luca Scassa, che ha pagato la posizione di partenza non ottimale. Il pilota italiano è rimasto invischiato nella bagarre della partenza, transitando al termine della prima tornata in settima piazza. Ha impiegato qualche giro per liberarsi dei piloti più lenti di lui ed ha iniziato la rimonta.

In Superbike invece è
stata una gara all'insegna della Yamaha la seconda disputata a Portimao. Dopo che Eugene Laverty (Yamaha World Superbike tema) aveva guidato la corsa, a due giri dal termine Marco Melandri ha superato il compagno di squadra e si è avviato verso la vittoria, che conclude una emozionante stagione 2011. Laverty è rimasto a lottare con Jonathan Rea (Castrol Honda) nelle prime posizioni sin dall'inizio, ed alla fine ha avuto ragione. Carlos Checa (Althea Racing Ducati) non è riuscito a tenere il passo dei primi e quindi si è accontentato di un quarto posto che gli fa superare quota 500 punti (esattamente 505). Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing team), penalizzato dalla posizione in griglia, è arrivato solitario settimo, conquistando la terza posizione nel mondiale (a pari merito con Laverty). In gara uno invece sembrava che Sylvain Guintoli (Effenbert-Liberty Racing Ducati) avesse acquisito un vantaggio quasi incolmabile ma Carlos Checa (Alteha Racing Ducati) ha voluto ancora una volta riaffermare la sua superiorità, conquistando la sua quindicesima vittoria della stagione.

Lo spagnolo quando ha deciso di passare all'attacco non ha avuto ostacoli e Guintoli e Jonathan Rea (Castrol Honda) si sono piegati al Campione del Mondo, occupando le posizioni d'onore.
Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing team), partito dalla diciassettesima posizione in griglia, è riuscito a recuperare fino alla quarta, superando Laverty, costretto al ritiro, nella classifica mondiale. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team), a lungo in terza posizione, è calato nel finale, chiudendo sesto.

GUARDA LE IMMAGINI PIU' BELLE

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook