Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Radio Xmas
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Music Star Ligabue
 

Esclusiva Virgin Radio

Florence + The Machine: anteprima del nuovo album How Big How Blue How Beautiful

Fino al primo giugno on-air il nuovo attesissimo album di Florence Welch

Florence + The Machine: anteprima del nuovo album How Big How Blue How Beautiful

Virgin Radio presenta in esclusiva on-air How Big How Blue How Beautiful, il nuovo album di Florence + Machine in uscita worldwide il prossimo 1 giugno, con appuntamenti quotidiani dedicati alla scoperta dei nuovi brani all’interno della programmazione di Virgin Radio.

Star planetaria a 21 anni, con 2 album internazionali alle sue spalle, Florence ha scoperto che dedicando 7 anni della sua vita alla musica alcuni elementi della vita reale erano stati lasciati da parte. Tornando dal tour e trasferendosi da sua madre, Florence si è riconciliata con la vita normale: uscire, innamorarsi, lasciarsi, semplicemente imparare a prendersi cura di sé al di fuori di quella bolla ermetica che è la vita on the road. A quel punto la nuova Florence, le sue canzoni, hanno cominciato a nuotare verso una nuova direzione.

Il risultato è How Big How Blue How Beautiful, una collezione di canzoni scritte e registrate durante tutto il 2014. Prodotto da Markus Dravs (Björk, Arcade Fire, Coldplay) con il contributo di Paul Epworth, Kid Harpoon e John Hill, il terzo album della discografia di Florence + The Machine ha un suono live, una melodia ricca e poliedrica come la sua interprete. In questo album la voce di Florence non ha mai suonato meglio. “Markus ha fatto un paio di album degli Arcade Fire e Homogenic di Björk che è un grandioso disco per me – racconta Florence - Ho sentito che aveva questo equilibrio di capacità rock ed elettronica, nella gestione di questi due mondi. E, sai, è bravo con i grandi suoni. E io amo i grandi suoni. E' bravo con le trombe e sapevo di voler avere una sezione fiati in questo disco. Volevo fare qualcosa che fosse grande ma avesse anche della delicatezza dentro. Qualcosa che avesse ben radicato un calore. Credo sia per questo che siamo tornati agli strumenti live. Qualcosa che fosse per lo più guidato dalla band”.

Un primo esempio è il brano d’apertura del disco Ship To Wreck che mostra l’entusiasmo di Florence e Dravs e la volontà di sottolineare una voce così distintiva come la sua.
Ship To Wreck è stata scritta con Kid Harpoon, il produttore e autore londinese con cui Florence aveva scritto il brano Shake It Out tratto da Ceremonials e nominato ai Grammy.
Il produttore di “Ceremonials” Paul Epworth ha aiutato molto nel creare in “Mother” quel blues psichedelico mentre con Isa Summers Florence ha scritto l’epica title track.
“How Big, How Blue, How Beautiful è stata la prima canzone che ho scritto per questo disco subito dopo la fine del tour – spiega Florence – è iniziato un anno incredibilmente caotico e tutto è finito dentro il disco ma alla fine il feeling di How Big How Blue è quello che stavo cercando. Le trombe alla fine di quella canzone sono quello che è per me l’amore, un’infinita sessione di fiati che va verso lo spazio e ti porta via con sé, così in alto. Questo è quello che la musica è per me. Vorresti solo che proseguisse per sempre ed è l’emozione più bella”.

La scaletta di How Big How Blue How Beautiful

Ship to Wreck
What Kind of Man
How Big, How Blue, How Beautiful
Queen of Peace
Various Storms & Saints
Delilah
Long & Lost
Caught
Third Eye
St Jude
Mother

INFO: florenceandthemachine.net/

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook