Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Music Star Ligabue
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Xmas
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 

Alla ricerca del mito del rock

Il diario 'on the road' di Andrea Rock che per Virgin Radio è andato negli USA alla ricerca delle origini del rock e dei suoi miti

andrea rock

Il rock n' roll è ovunque. È entrato a far parte della vita delle persone. In come si vestono, nel modo in cui parlano, in quello che sognano molto più di quanto si possa pensare. Ci sono degli oggetti che sono entrati a far parte dell'immaginario collettivo. Sono rock è basta. Ma la domanda è: perché lo sono diventati? Per la serie se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.

  • nashville

    E se il rock non va da Andrea (rock), Andrea va a cercare il rock. Così da una semplice intuizione mi sono ritrovato a Milano Malpensa destinazione Nashville. Perché Nashville e non New York vi starete chiedendo. Facile, perché Nashville è la città della musica quindi è lì che devo andare.

    L'arrivo è spettacoloso come ogni volta che si atterra negli States. Grandi distese, highway che dall'alto disegnano geometrie perfette. La prima cosa che noto, dopo l'attesa all'immigration, è l'accento veramente chiuso che hanno da queste parti e la grande umidità. Acchiappo al volo un taxi e arrivo a Downtown dove ho prenotato una camera.

  • jack girls

    Giusto il tempo di una doccia e mi butto in strada a cercare qualcosa da mettere sotto i denti e iniziare la mia ricerca dello spirito del rock. Faccio la mia conoscenza con il piatto numero uno della cucina del Tennessee, il pesce gatto fritto annegato in salsa barbecue.

    Finita la cena mi getto a cercare musica dal vivo. Nashville è con ogni probabilità la città con la più alta percentuale per abitante di locali dove si suona dal vivo. Ne provo un paio. Country rock nel primo, rockabilly nel secondo. È ok.

    I ragazzi sul palco sono niente male. Vado al bancone e ordino da bere. Di fianco alla cassa c'è una foto di Slash dei Guns'n'Roses con la sua immancabile bottiglia di Jack Daniel's in mano. In quel preciso momento mi scatta la scintilla! Qual è la cosa più rock'n' roll del Tennessee? Il Jack Daniel's.

  • piano elvis

    Finisco di godermi il concerto e torno in albergo con la consapevolezza di aver trovato quello che cercavo. La mattina seguente sono in piedi all'alba. Dopo un breakfast a base di bacon fritto, uova, hash browns (patate) pianifico il mio piano. Giornata a Nashville e organizzazione della trasferta a Lynchburg a scovare le origini del Jack. Scopro che mi ci vorranno circa 2 ore di macchina.

    No problem. Nel frattempo faccio un salto ai mitici Studio B della RCA dove il grande Elvis ha registrato tutto il meglio del suo repertorio (quello nella foto è il pianoforte del King). È davvero emozionante. Subito dopo visito la Country Music Hall Of Fame. C'è parecchia roba appartenuta al grande Johnny Cash. Che la terra ti sia lieve vecchio man in black… Il resto del tempo lo passo tra negozi di dischi, memorabilia rock e tanta musica. La sera non faccio tardi. Domani mi aspetta una giornata piena.

  • jack 1

    È arrivato il giorno. Sono elettrizzato. Passo a ritirare la mia macchina (con cambio automatico!) e cartina alla mano mi dirigo verso Lynchburg, contea di Moore. Passo il ponte sul fiume Cumberland e svolto per la highway 24 direzione sud. Il paesaggio è quello che ci si immagina. Prati, fattorie ordinate e truck posteggiati davanti ai diners sulla strada. Dopo un paio d'ore eccomi arrivato. Il paese è minuscolo ma carino. Trovare l'ingresso della fabbrica è facile.

    Ed è come non me la aspettavo. Uno si immagina qualcosa di industriale e gigante e invece si trova davanti una costruzione di legno e un parco. La mia curiosità cresce. Entro e chiedo di poter visitare la fabbrica. Non c'è problema ma prima di iniziare il mio percorso devo essere introdotto al mondo Jack Daniel's da un esperto che, bicchieri per degustazione alla mano, mi insegna a capire i sapori del Jack.

    Inizio a sentirmi una via di mezzo tra Lemmy dei Motorhead e Slash dei Guns ‘n'Roses (due grandi amanti del Jack) e, in compagnia di William, inizio il mio viaggio nel mito… dalla cassaforte causa della scomparsa del Sig. Jack Daniel's (per una cancrena dovuta ad un calcio) alla sorgente dell'acqua utilizzata per fare il whiskey, i padiglioni della bollitura dei cereali, le cisterne con la carbonella di acero per filtrarlo fino alle meravigliose stanze di invecchiamento in botti di rovere. Un vero viaggio nel tempo.

  • botti jack

    Più passeggiavo più mi veniva in mente quanto Jack Daniel's è stato (ed è) presente nella storia del rock. I Led Zeppelin, Rolling Stones, Van Halen, Jim Morrison. Musicisti diversi che avevano in comune tutti la passione per il Jack. Un qualcosa di estremamente semplice che è diventato un modo di vivere. Un segno di appartenenza e riconoscimento.

    Ho passato tutto il giorno a camminare dentro la fabbrica di Jack Daniel's. Poi quando stavo per uscire incrocio una persona. È sulla cinquantina, elegantissimo. Mi sembra di riconoscerlo… lo fisso intensamente. Ripasso a velocità supersonica migliaia di volti e di nomi… ci sono. È Mick Jones, ex chitarrista dei Clash e ora leader dei Carbon/Silicon. Più rock'n'roll di cosi!

    Andrea Rock

    Guarda la gallery (tutte le foto del servizio by Natascia Locati)

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook