Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Roger Waters - Pink Floyd Music Star
 
Virgin Radio Firenze Rocks
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio IDays
 
webradio Music Star Vasco
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 

Rock News

Le porte del Chelsea Hotel di New York, che ha ospitato Dylan, Morrison e Hendrix, sono andate all'asta. I prezzi stellari

Tra i personaggi celebri che le hanno attraversate ci sono anche Janis Joplin e Jack Kerouac

Le porte del Chelsea Hotel di New York, che ha ospitato Dylan, Morrison e Hendrix, sono andate all'asta. I prezzi stellari

Sono state vendute all'asta alcune porte dall'iconico Chelsea Hotel di New York. Si tratta dell’hotel che ha ospitato personaggi del calibro di Bob Dylan, Leonard Cohen, Jimi Hendrix, Janis Joplin e Joni Mitchell.

La porta di Bob Dylan è stata venduta a 100.000 dollari, mentre quella della stanza occupata da Leonard Cohen e Janis Joplin durante la relazione che avrebbe ispirato la canzone “Chelsea Hotel No. 2”, è valsa 85.000 dollari.

Tra gli illustri personaggi che hanno soggiornato nell’hotel c’è anche Jack Kerouac, che pare abbia scritto “On the Road” proprio qui, negli anni '50: la sua porta è stata battuta all'asta per 30.000 dollari. Per le porte di Jimi Hendrix e Madonna il prezzo è di 13.000 dollari.

Le porte sarebbero state recuperate da Jim Georgiou, un ex inquilino, che ha dichiarato al New York Times: "Per me erano storia e bellezza connesse al mio cuore. Sono preziose perché ci sono così tante persone che le hanno attraversate".

Intanto, lo scorso venerdì 6 aprile è uscito "Universal Love", una compilation di successi pop rivisitati per diventare colonna sonora di matrimoni omosessuali. Tra gli interpreti ci sono, tra gli altri, Dylan, Kesha, Ben Gibbard dei Death Cab For Cutie e Kele Okereke dei Bloc Party.

Bob Dylan ha reinterpretato il classico americano "She's Funny That Way" (portato al successo da Frank Sinatra e Nat King Cole), cambiandone il titolo in "He's Funny That Way".

VIRGIN I-DAYS MILANO 2018 - INTERVISTA OFFSPRING
 
Pearl Jam: guarda il video di Given To Fly a Idays Festival!
 
The Last Internationale: guarda il video con l'intervista a Idays
 

Seguici su Facebook