Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Virgin Radio Rock '70
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio IDays
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Roger Waters - Pink Floyd Music Star
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Firenze Rocks
 

Rock News

Spotify: la piattaforma di streaming potrebbe essere nei guai per i diritti di Neil Young, Tom Petty, Doors e altri.

Secondo la controparte, almeno il 20% delle canzoni sulla piattaforma potrebbe essere stata diffusa in modo irregolare.

Spotify nei guai per i diritti di Neil Young, Tom Petty e altri

Mentre Spotify si prepara alla quotazione a Wall Street (prevista per il primo trimestre del 2018) una grande ombra si espande sul suo futuro. Si tratta di una causa miliardaria intentata contro la piattaforma svedese da Wixen Music Publishing, una società americana che detiene i diritti di artisti come Neil Young, Tom Petty, dei Doors, dei Black Keys, per aver suonato senza autorizzazione canzoni come Free Fallin’ e Light My Fire.

Il vero problema per Spotify è che se passasse il principio di Wixen, qualcosa come il 20% dei 30 milioni di brani presenti sulla piattaforma potrebbe essere lì in modo illegittimo. La questione è che secondo il diritto d’autore musicale, le canzoni hanno due tipi di diritti: l’esecuzione e la composizione. L’esecuzione, la parte sonora, appartiene alle etichette, mentre la composizione appartiene ai musicisti e agli editori. Secondo Wixen, Spotify pagherebbe soltanto l’esecuzione ma non la parte riguardante la composizione. Per la piattaforma sarebbe davvero un bel guaio se il tribunale della California, dove è stata presentata la causa, le desse torto.

VIRGIN I-DAYS MILANO 2018 - INTERVISTA OFFSPRING
 
Pearl Jam: guarda il video di Given To Fly a Idays Festival!
 
The Last Internationale: guarda il video con l'intervista a Idays
 

Seguici su Facebook