Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Rock Hits
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio Firenze Rocks
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock Party
 
Roger Waters - Pink Floyd Music Star
 
Virgin Radio IDays
 

Rock News

Oli Sykes dei Bring Me The Horizon: “Chester Bennington come cantante, e la sua band, sono stati i responsabili del percorso che ho scelto nella vita”

Il frontman della band ha raccontato le sue sensazioni sulla morte di Chester Bennington e come la sua musica l'ha influenzato

Oli Sykes: “Chester Bennington come cantante, e la sua band, sono stati i responsabili del percorso che ho scelto nella vita”

Il frontman dei Bring Me The Horizon, Oli Sykes dice che l’unica ragione per cui ha scelto di essere in una band è per Chester Bennington.

Oli Sykes si è recentemente esibito a Los Angeles al concerto in memoria del cantante dei Linkin Park, morto il 20 luglio in California, all’età di 41 anni, dove hanno partecipato anche i Blink-182, i membri dei Korn, gli Avenged Sevenfold e i System Of A Down.

Sykes racconta a Kerrang come si è sentito quando ha saputo della morte di Chester Bennington e come la sua musica lo abbia influenzato positivamente nella vita.

“Quando ho sentito la notizia della morte di Chester a LA non ero troppo lontano da dove è successo. All’inizio, onestamente, non ci ho creduto. Quando mi sono reso conto della realtà, mi sono sentito strano. So che negli anni abbiamo perso molti grandi artisti ma nessuno ha avuto l’impatto e l’influenza che ha avuto lui sulla mia vita. Lui, come cantante, e la sua band, sono stati i responsabili del percorso che ho scelto nella vita. Perdere qualcuno che non conosci – in realtà, lo conobbi, ma non l’avrei potuto definire un amico – è una sensazione davvero strana.” E aggiunge: “la prima volta che ho sentito i Linkin Park avrò avuto tredici anni, e ad essere onesto, la musica non aveva mai avuto un ruolo importante nella mia vita fino a quel momento. Poi ho visto un video dei Linkin Park e ho pensato che fosse davvero bello. Sentivo che la musica mi stava parlando, i testi risuonavano davvero. Da lì ho preso la via dell’hardcore e metalcore, senza mai perdere di vista i loro nuovi album.”

VIRGIN I-DAYS MILANO 2018 - INTERVISTA OFFSPRING
 
Pearl Jam: guarda il video di Given To Fly a Idays Festival!
 
The Last Internationale: guarda il video con l'intervista a Idays
 

Seguici su Facebook