Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Roger Waters - Pink Floyd Music Star
 
Virgin Radio IDays
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Firenze Rocks
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Music Star Vasco
 

Rock News

Nirvana: Courtney Love e Frances Bean Cobain si oppongono alla pubblicazione delle foto del corpo senza vita di Kurt Cobain scattate il giorno della sua morte

Courtney Love e Frances Bean si oppongono al giornalista Richard Lee che vorrebbe divulgare le foto della morte del leader dei Nirvana

A distanza di 23 anni si parla ancora della morte di Kurt Cobain

Aprile 1994: Kurt Cobain viene trovato senza vita, l’autopsia dichiara la morte per suicidio. Il giornalista Richard Lee, però, ritiene che il frontman dei Nirvana sia stato assassinato e da ventitré anni indaga sulla vicenda. Il The Blast dichiara ora di avere in mano le carte legali della battaglia di Courtney Love e Frances Bean per impedire a al giornalista di divulgare le foto della morte dell’artista.

Richard Lee prova da tempo ad ottenere queste fotografie e negli scorsi anni ha intrapreso una battaglia legale col Dipartimento di Polizia di Seattle per ottenerle e pubblicarle, con lo scopo di dare conferma alla sua tesi.

La famiglia di Cobain sembra non gradire l’indagine, e si sta opponendo alle richieste del giornalista, in primis per tutelare Frances Bean, ancora scossa dalla morte del padre, e in secondo luogo per non mettere in pericolo il rapporto (e la salute) di madre e figlia, incoraggiando il numero di stalker che non danno loro pace.

Courtney Love inoltre fa notare come il giornalista abbia passato anni a seguirla e assillarla, incrementando il trauma che vive dalla morte del marito e che non ha mai superato. Così racconta la cantante:

“La morte di Kurt mi ha distrutto fisicamente: è stata l’esperienza più traumatica della mia vita e di quella di mia figlia”.

Il grande e compianto Kurt Cobain non smette di far parlare di sé neanche dopo 23 anni. C’è chi se lo immagina addirittura alle prese con Trump. Il regista Brett Morgen, autore del documentario “Kurt Cobain: Montage of Heck”, infatti, dichiara alla stampa: 

“La presidenza Trump, il caso Weinstein… Il mondo avrebbe bisogno di Kurt ora più che mai. Kurt amava lottare per ciò in cui credeva”

E noi dal canto nostro siamo sempre stati pronti a seguire Kurt in quella battaglia che che ci ha raccontato e combattuto nei suoi testi e nelle sue canzoni immortali.

VIRGIN I-DAYS MILANO 2018 - INTERVISTA OFFSPRING
 
Pearl Jam: guarda il video di Given To Fly a Idays Festival!
 
The Last Internationale: guarda il video con l'intervista a Idays
 

Seguici su Facebook