Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio 10 Years Style Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Firenze Rocks
 
Roger Waters - Pink Floyd Music Star
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio IDays
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 

tutto news

E' morto Fats Domino, la voce di New Orleans aveva 89 anni!

Dopo una carriera di oltre 50 anni ci saluta uno dei padri del rock and roll che ha ispirato generazioni di grandi rockstar

Muore a 89 anni Fats Domino, la voce di New Orleans

E' morto a 89 anni uno dei padri del rock and roll, il grande Fats Domino.

Pianista formidabile, Domino è stato la voce e il suono di New Orleans per oltre 50 anni, maestro di moltissime grandi rockstar che hanno poi incendiato i giradischi di intere generazioni, su tutti Elvis Presley ed i Beatles.

Alcuni dei suoi successi sono diventati dei grandi classici del genere, ‘Blueberry Hill’, ‘Ain’t That A Shame’, e ancora ‘Blue Monday’, ‘Poor Me’, ‘My Blue Heaven’. Insomma la voce, il piano e le canzoni di Fats hanno accompagnato l’America degli anni 50, e non solo, trasformando l’artista nel musicista afroamericano più famoso e con più vendite all’attivo, nei favolosi ’50 ben 22 dei suoi dischi superarono il milione di copie vendute. Cifre davvero incredibili, soprattutto oggi.

Classe 1928, Fats, all’anagrafe Antoine Dominique e ultimo di nove figli, nasce il 26 febbraio a New Orleans. Sin da piccolo mostra una propensione per la musica, impara prestissimo a suonare il piano e a 18 anni trova il suo primo ingaggio nell’orchestra di William “Billy” Diamond. Fu proprio William a dare al giovane pianista il soprannome di Fats, perché secondo lui il suo stile ricordava quello di due famosi musicisti: “Fats” Waller e “Fats” Pichon.

Da quel momento il soprannome Fats non lo abbandonerà mai più, diventando, anzi, parte della sua cifra artistica e stilistica.

Il suo primo 45 giri, infatti, si intitolò proprio ‘The fat man’, che entrò subito nella classifica dei 10 dischi più venduti dell’R’N’B, e fu il primo tra i tantissimi successi di cui è costellata la sua carriera.

Nel 2005, durante l’uragano Katrina, l’artista viene dichiarato disperso dalle autorità, in realtà fu ritrovato nella sua casa, che non volle abbandonare, insieme alla famiglia e venne tratto in salvo con la barca.

L’anno dopo ringraziò le autorità per i soccorsi in un’apparizione al Jazz & Heritage Festival di New Orleans, dove però non esegui nessun brano, cosa che fece, invece, l’anno dopo a Tipitina in un live a sorpresa.

La sua ultima apparizione risale al 2012, dove interpretò se stesso in una serie tv della HBO, Treme.

Il suo stile e la sua voce hanno fatto storia e hanno ispirato generazioni di artisti. Grazie Fats per averci fatto sognare e cantare. La tua musica sarà sempre la voce di New Orleans e del rock and roll.

RIP

VIRGIN I-DAYS MILANO 2018 - INTERVISTA OFFSPRING
 
Pearl Jam: guarda il video di Given To Fly a Idays Festival!
 
The Last Internationale: guarda il video con l'intervista a Idays
 

Seguici su Facebook