Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Music Star Ligabue
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Xmas
 

Temple of The Dog: vinci la Deluxe Edition del leggendario album della superband di Seattle

Virgin Radio mette in palio il disco capolavoro della scena grunge USA

Temple of The Dog: vinci la Deluxe Edition del leggendario album della superband di Seattle

Virgin Radio ha il grande piacere di regalare una Super Deluxe  Edition (2CD, 1 DVD, 1 Blu-ray Audio con 48 tracce nuove) e cinque copie del CD che i Temple of The Dog hanno ristampato per festeggiare i 25 anni dall’uscita del loro album capolavoro. Manifesto della scena gruge Anni ’90. I Temple of the Dog – supergruppo di Seattle di cui fa parte Chris Cornell (Soundgarden), Jeff Ament (Pearl Jam), Stone Gossard e Mike McCready oltre al batterista Matt Cameron (già alle percussioni sia nei Soundgarden che nei Pearl Jam) – nacquero dalle ceneri dei Mother Love Bone, in seguito alla morte per overdose del frontman Andrew Wood, amico e compagno di stanza di Cornell.

Chris Cornell scrisse Say Hello 2 Heaven e Reach Down, che sarebbero diventate canzoni dei Temple of the Dog, per elaborare il lutto: “ma le canzoni non trovarono subito il loro sbocco. Ho sentito l’impulso di scriverle ed ecco come sono finite – un vacuo tributo ad Andy. Pensai che magari avrei potuto registrare queste canzoni con i Mother Love Bone e che forse avremmo potuto farle uscire come un omaggio.”

Gossard e Ament dei Mother Love Bone cominciarono a registrare con McCready e coinvolsero anche Cameron, il batterista dei Soundgarden. Visto che era una collaborazione nata per essere un tributo, non c’erano grandi aspettative commerciali sull’album dei Temple of the Dog. Fu, come commento Gossard in seguito, “il più facile e il più bel disco in cui fummo coinvolti. Volevamo fare un album semplice, solo per la gioia di farlo. Non ci preoccupavamo di quello che avrebbe potuto pensare chiunque non fosse li, e fu il primo, e forse l’unico, album stress-free a cui partecipammo” aggiunge Cornell.

Gossard, Ament e McCready nel frattempo stavano formando un’altra band… che sei mesi dopo sarebbe diventata famosa come Pearl Jam. Un cantante di nome Eddie Vedder, che era in lizza per entrare a far parte del gruppo, entrò in studio per cantare i cori in tre canzoni dei Temple of the Dog. E quando Cornell scrisse Hunger Strike immaginandolo come un duetto, venne naturale arruolare Vedder. Hunger Strike divenne una hit, raggiungendo il 4 posto della classifica rock di Billboard.



LEGGI IL REGOLAMENTO

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook