Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Xmas
 
webradio Music Star Ligabue
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Rock Party
 

Rock News

Black Sabbath: il 1972 fu un anno dedicato alla cocaina

Tony Iommi, chitarrista della band, ha raccontato al Guardian che la band nel 1972 spese più di 75mila dollari in droga

Ozzy Osbourne

Black Sabbath: il 1972 fu un anno dedicato alla cocaina

Spendere più in droga che per la realizzazione dell'album. I Black Sabbath sono riusciti a centrare anche questo poco invidiabile traguardo. A svelare qualche retroscena sulla storia e sui misfatti della band ci ha pensato uno dei diretti protagonisti, il chitarrista Tony Iommi che si è raccontato in un'intervista al Guardian nella quale ha rivelato che la band nel 1972 ha speso ben 75mila dollari per la cocaina: "Eravamo giovani e facevamo quello che fanno i giovani. Non ci controllavamo. Mi facevo di coca ogni volta che potevo, ma anche di altre cose che non riesco neanche a ricordare".

PIU' SOLDI IN DROGA CHE PER REGISTRARE IL DISCO
Ma il dato forse più sorprendente è il fatto che nello stesso anno la band registrò "Black Sabbath vol. 4", un disco costato solo 60mila dollari, decisamente meno di quanto investito nella droga. Non stupisce che il disco in un primo momento si sarebbe dovuto chiamare "Snowblind" con riferimento proprio alla coca, come raccontato nella autobiografia di Ozzy, ma che invece uscì con un altro titolo solo per la ferma opposizione della casa discografica.

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook