Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 

Rock News

Metallica: anello mancante tra metal e jazz

Il bassista Robert Trujillo parla delle influenze musicali dei membri della band ed in particolare di quelle di Lars Ulrich

Robert Trujillo

Metallica: anello mancante tra metal e jazz

Non bisogna scavare troppo per trovare una relazione tra la musica jazz ed il metal: bisogna solo sapere dove cercare. Secondo il bassista dei Metallica, Robert Trujillo, le influenze della musica jazz possono essere chiaramente ascoltate negli album della band, così come in alcuni pezzi dei Black Sabbath. Nel corso di un'intervista con Gitarre & Bass ha infatti rivelato: "Lars Ulrich non è un batterista jazz ma è cresciuto ascoltando quella musica. Suo padre era un grande amante della musica jazz e li ascoltava sempre a casa. Lars è cresciuto con l'amore per l'ondata metal britannico ed è stato il suo primo vero amore, ma da bambino è cresciuto ascoltando continuamente musica jazz. Per questo motivo se ascolti le canzone dei Metallica e presti attenzione alle batterie ti accorgi di alcuni arrangiamenti particolare. Sono molto simili ad alcuni arrangiamenti presenti anche nella musica jazz, non sono produzione tradizionali della musica rock almeno in termini di batteria. Credo che sia davvero interessante riuscire ad ascoltare e a capire questa fusione di stili diversi e crede che sia una delle chiave della grande particolarità della band".

Una fusione musicale che si può ascoltare anche nella musica dei Black Sabbath. "Tony Iommi è stato davvero moto influenzato da Barney Kessel che era un incredibile musicista jazz. Quando ascolti una canzone dei Sabbath ti accorgi subito della loro capacità di portare quell'influenza nella loro musica. Lo stesso discorso vale anche per la batteria di Bill Ward".

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook