Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio Xmas
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Music Star Coldplay
 

I-Day – La photogallery dell’evento

Nonostante il forfait all’ultimo minuto dei fratelli Gallagher si è svolta la prima edizione del Milano Urban Festival

deep purple

Ancora non si è placata la notizia dello scioglimento definitivo (questa volta si) degli Oasis dopo la furibonda lite avvenuta nei camerini (venerdì sera) prima del concerto di Parigi dove, secondo le cronache, Liam ha spaccato in mille pezzi la chitarra di Noel che esasperato ha abbandonato la band a suo dire per sempre, tutto questo a tre concerti dalla fine del "Dig Out Your Soul Tour”.

Così che il concerto previsto per il 30/08/09 a Milano all'interno dell'I-Day Milano Urban Festival da data storica si è trasformata in un'occasione, purtroppo, mancata per ascoltare ancora una volta i brani di quella che ora può essere considerata come una delle band più importanti degli anni Novanta. Fatta questa doverosa premessa la giornata del Festival è iniziata con i talentuosi The Hacienda, una band, italiana, da tenere d'occhio.

Guarda la photogallery del festival

Dopo di loro è stato il turno degli australiani The Expatriate (al debutto in Italia) seguiti dai Twisted Wheel protagonisti di un set notevole, tirato e preciso grazie a un paio di singoli, "Lucy In The Castle” e "She's A Weapon” davvero notevoli. Intorno alle 19 con le prime luci della sera in arrivo è toccato ai Kasabian salire sul palco e la band di Leicester non ha tradito le attese. Il loro è stato il set più intenso di tutto il festival.

Decisamente meglio dei Kooks che hanno convinto solo a tratti e specialmente quando Luke Pritchard & co. riuscivano a tenere alto il ritmo. Il gran finale è stato tutto per la band che ha sostituito come headliner gli Oasis, i Deep Purple, leggendario gruppo considerato una vera e propria icona del rock. Il loro live è stato solido e piacevole ma con tutto il rispetto gli Oasis sarebbero stati un'altra cosa… "Don't Look Back In Anger” Liam e Noel.

Photo by: Simone Bordiga per virginradio.it

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook