Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Rock Party
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Hard Rock
 

Dave Grohl e il senso del rock

All'ex Nirvana il compito di relatore al festival SXSW di Austin

È toccato al leader dei Foo Fighters pronunciare il discorso ufficiale al SXSW ‘13 di Austin, Texas. Il rocker è salito sul palco dell'Austin Convention Center vestito con una delle sue celebri camicie a quadri e un paio di occhiali da professore di liceo presentandosi dicendo "Spero si assomigliare a una rock star”. Durante i cinquanta minuti di speech Grohl ha parlato del suo approccio alla musica e di quello che ancora lo ispira a fare rock. Dagli inizi fino all'arrivo nei Nirvana e poi l'esperienza con i Foo Fighters.

Ma anche dei suoi gusti musicali e dei personaggi che lo hanno influenzato maggiormente facendo ascoltare anche una cassetta di un suo pezzo scritto da bambino aggiungendo alcune chicche che hanno divertito la platea: "Sono il miglior batterista del mondo? Sicuramente no”. A proposito dei Foos: "Trovare un bel nome per una band è la cosa dannatamente più difficile da fare e Foo Fighters è stato il nome più stupido che mi è venuto in mente in quel momento” alternando cose più serie a momenti di svago al limite della provocazione come quando Dave si è lasciato andare affermando, con un sorriso in volto, che "Gangnam Style” di Psy è uno dei suoi pezzi preferiti dell'ultimo periodo.

Il momento più intenso è arrivato quando, parlando dei Nirvana, ha tributato il giusto riconoscimento a Kurt Cobain e alla sua grandezza nello scrivere i testi e di quanto detestasse essere idolatrato, avere sempre addosso le attenzioni dei media e la pressione dell'industria discografica. Sulla scomparsa di Cobain Grohl ha rivelato: "Quando è morto Kurt ero perso, intorpidito. La musica alla quale avevo dedicato la mia vita mi aveva tradito. Ho spento la radio e ho messo via la mia batteria". Parlando del suo ultimo progetto, la regia del documentario Sound City, dedicato agli studi di registrazione dove i Nirvana registrarono "Nevermind” Grohl ha aggiunto che inizialmente la label aveva deciso che l'album sarebbe stato stampato in 35.000 copie e basta. Ne vendette 300.000 nella prima settimana… Questa è storia.

GUARDA IL VIDEO DELLO SPEECH


GUARDA LE IMMAGINI DEL CONCERTO
Idays Festival: il video del terzo giorno!
 
VIRGIN NICKELBACK 25-05-2017
 
Guns N' Roses: guarda il video con l'inizio di Welcome To The Jungle liva a Imola
 

Seguici su Facebook