Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Xmas
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Radio Bau
 

Billie Joe Armstrong: Psy? E' un herpes

Il rocker dei Green Day diffonde tramite Instagram la sua opinione sul rapper coreano. Che li risponde in tv…

Billie Joe Armstrong: Psy? E' un herpes
«Questo bellimbusto è l’herpes della musica. Quando pensi che sia sparito, eccolo che ritorna». Con questa frase diffusa dal suo account Instagram e ripubblicata dal settimanale britannico NME, Billie Joe Armstrong, band leader dei Green Day, ha liquidato Psy, il cantante sudcoreano famoso per aver totalizzato oltre un miliardo di visualizzazioni su YouTube con il video del suo primo singolo “Gangnam Style”. Qualche settimana fa il rapper ha lanciato il suo secondo lavoro, “Gentleman”, che a quanto pare non è piaciuto a Billie Joe. Nonostante il rocker sia un appassionato utilizzatore di Instagram, in genere si serve di questo social network per pubblicare foto della band o per aggiornare i fan circa i propri show live, evitando di pubblicare commenti sugli altri artisti. Del paragone è venuto subito a conoscenza lo stesso Psy, che ha immediatamente rilasciato un’intervista al network tv statunitense Fuse, chiedendo l’esatto significato del termine herpes. Non appena appreso che si tratta di un virus che colpisce la pelle, ha ringraziato Billie Joe, dicendo che trovava fosse davvero un complimento davvero simpatico. Davvero un “gentleman”, questo Psy. Anche se, non si sa se per sbaglio o volutamente, ha chiesto quale fosse esattamente il nome del musicista che lo aveva definito “un herpes” e ha poi chiamato la sua band “Green Days” e non “Green Day”… GUARDA LA GALLERY

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook