Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Ligabue
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Rock Hits
 
Virgin Radio On-Air
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Xmas
 

Mick Jagger produce un film su James Brown

Il frontman dei Rolling Stones sta realizzando un film sul 'Godfather of Soul'

Mick Jagger Dopo il rock, il cinema. Nel corso della sua carriera Mick Jagger si è preso spesso delle pause dai Rolling Stones per cimentarsi in apparizioni sul grande schermo e nel 1995 è arrivato a fondare la Jagged Films/Image, casa di produzione cinematografica che ha all’attivo, tra le pellicole prodotte, anche film di discreto successo come Enigma, war-movie datato 2001. La nuova impresa del frontman dei Rolling Stones è ora Get On Up, un biopic su un’altra leggenda del mondo della musica, James Brown, personaggio scomparso nel 2006 per il quale Jagger ha sempre avvertito una forte attrazione artistica, come da lui dichiarato in più occasioni. Intervistato da Rolling Stone sul set del film che ha per protagonista il giovane attore emergente Chadwick Boseman, Jagger ha parlato delle scelte riguardanti la pellicola e di come, in più occasioni, abbia 'spiato' James Brown per rubargli qualche segreto su come stare sul palco. Nel corso della sua carriera, infatti, il rocker ha avuto modo di incontrare più volte The Godfather of Soul, condividendo con lui anche il backstage di concerti e live show. 'L’ho studiato – confessa Jagger - il suo modo di stare sul palco, il rapporto con la sua band e, ovviamente, il suo modo di ballare. Il modo in cui interagiva con il pubblico, il tempo che teneva sul palco. Ho provato ad assorbire tutto e a comprendere fino in fondo la sua figura'. Un’operazione che, a distanza di anni, è tornata utile per realizzare Get On Up. 'Non è un film facile e Brown non è un personaggio facile. Per me sarebbe stato più semplice scegliere un attore di Broadway, che avesse esperienza nel canto e nel ballo. Boseman non è un ballerino, ma ha lavorato per sei settimane sul ballo e si è trasformato nel personaggio, senza alcun dubbio'.

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook