Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Webradio Virgin Radio Rock '80
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Rock Party
 
webradio Radio Bau
 
webradio Music Star Vasco
 
webradio Music Star Ligabue
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Rock Hits
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Xmas
 

Led Zeppelin: i perchè della mancata reunion

A raccontarlo è Robert Plant che racconta episodi inediti

Led Zeppelin: i perchè della mancata reunion
Led Zeppelin Quando si parla dei Led Zeppelin, la curiosità è sempre altissima, anche se riguarda retroscena provenienti dal passato. Recentemente Jimmy Page, chitarrista della band, ha confermato che lo storico gruppo rock stesse pensando di lavorare a del nuovo materiale, anche senza la presenza di Robert Plant, dopo il concerto evento di Londra del 2007. Lo stesso Robert Plant in quell'occasione aveva detto che si trattava di una buona idea, nonostante – come raccontato all’epoca da Jimmy Page alla rivista Rolling Stones - la decisione di suonare nel famoso show alla O2 Arena di Londra nel 2007 fu presa “perché pensavamo che ci sarebbero stati altri concerti”. Senza motivi apparenti, però, Robert Plant cambiò idea, autorizzando Jimmy Page, John Paul Jones e Jason Bonham (figlio del defunto John Bonham) a lavorare con un suo sostituto in veste di frontman. Si fecero i nomi anche di Steven Tyler degli Aerosmith o Miles Kennedy degli Alter Bridge. “Avevano già un cantante – ha dichiarato ieri Robert Plant a Rolling Stones – poi non so cosa sia successo, a me sembrava una buona idea”. Tuttavia dopo la decisione di Plant di mollare il colpo, arrivò anche quella del bassista John Paul Jones, che cominciò la sua avventura con i Them Crooked Vultures insieme a Josh Homme e Dave Grohl. Una decisione che, di fatto, uccise ogni speranza di una reunion. Alla domanda se ci saranno nuovi spettacoli dei Led Zeppelin in futuro Robert Plant è sembrato molto pessimista. “Torniamo sempre sulle solite cose – ha dichiarato l’ex frontman - Un tour sarebbe una cosa assolutamente inutile, realizzata solo per portare avanti qualche interesse economico. Siamo stati circondati da persone che volevano vedere la nostra anima in fiamme, ma io non voglio fare da juke-box”. Nonostante tutto Robert Plant, però, lascia una piccola porta aperta alla possibilità di una reunion. Una chance dovuta… alla noia: “Succederà quello che succederà. Tutte le porte sono aperte, anche se penso che ognuno cerchi qualcosa di nuovo. Sai perché gli Eagles sono tornati a suonare insieme dopo 14 anni anche se avevano sempre negato l'opportunità: non è stato per una questione di soldi, ma perché erano annoiati. Io non lo sono”.

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook