Virgin Radio Italy

WEBRADIO

Virgin Rock Hits
 
webradio Radio Bau
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Music Star Vasco
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Radio Rock Party
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Xmas
 
webradio Music Star Ligabue
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 

Deryck Whibley dei Sum 41: "Sono ancora vivo grazie a Iggy Pop"

Il cantante ha ringraziato Iggy Pop per averlo aiutato a smettere di bere

Deryck Whibley dei Sum 41: "Sono ancora vivo grazie a Iggy Pop"
Quella di Deryck Whibley è la classica storia della rock star maledetta e perduta. Anni di abusi e distruzione prima del crollo. Nel suo caso però c’è un fortunato “happy end” che permette di ben sperare per il futuro. Il vocalist dei Sum 41 ha raccontato al magazine Karrang degli sforzi che sta facendo per rimettersi in sesto dall’alcolismo e di quando ad inizio anno fu  ricoverato dopo aver avuto un collasso di fegato e reni ed è stato tenuto sotto sedativi per una settimana. “Se dovessi bere ancora un drink potrei morire”. Questo il responso dei medici prima di dimetterlo. E il buon Whibley sembra aver deciso di rigare dritto almeno per adesso: “Ricordo che ero seduto a casa con un drink e all’improvviso sono collassato. Per fortuna era presente la mia fidanzata, senza il suo intervento non immagino che fine avrei fatto. Ho capito che non posso bere più. Non voglio fare la predica, ma bevete responsabilmente. Io non l’ho fatto e guardatemi adesso”. Ad aiutarlo nel suo percorso di rehab tanti nomi illustri del mondo del rock. L’ex marito di Avril Lavigne non ha nascosto di aver ricevuto supporto da sponsor celebri: “Sapete chi è stato veramente di aiuto? Iggy Pop. Mi ha dato un sacco di buoni consigli, lui ci è passato in questo inferno. Siamo amici da anni”. Whibley non nasconde le difficoltà per uscire dalla dipendenza e per questo ringrazia chi gli è stato vicino come Tommy Lee dei Mötley Crüe che mi ha detto cosa aspettarmi dalla gente e che non tutti avrebbero capito. Anche Duff McKagan e Matt Sorum dei Guns N' Roses sono stati grandi. Siamo andati a bere un caffè e abbiamo parlato di quella merda”. Insomma, è proprio il caso di dire che “with a little help from my friends” Whibley è sulla strada buona per tornare a farcela.

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook