Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Music Star Vasco
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Radio Hard Rock
 

Slash rivela: Da piccolo preferivo il basso

L'ex chitarrista dei Guns n'Roses rivela un retroscena sull'inizio della sua carriera

Slash rivela: Da piccolo preferivo il basso
Slash viene considerato uno dei chitarristi più influenti degli ultimi 20 anni ma ora è lo stesso musicista a rivelare retroscena sugli inizi della sua carriera. Da adolescente infatti il chitarrista, ex Guns n'Roses, preferiva il basso alla chitarra fino a quando non ha sentito un suo insegnante di musica suonare un pezzo dei Cream. Il retroscena è stato svelato nel fine settimana quando Slash ha visitato il Guitar Center a Hollywood dove ha parlato degli anni della sua adolescenza, delle sue influenze e dell'ultimo album, “World on fire”: “La cosa che più mi ha ispirato a suonare la chitarra è stato Steven Adler – racconta Slash – aveva una chitarra elettrica e quando avevo 13 anni mi divertivo a colpirla mentre sentivamo i dischi dei Kiss. Ma poi decisi di cominciare a suonare il basso. Sono andato a scuola di musica e dissi che volevo imparare a suonare il basso. Ma poi parlando con l'insegnante lui cominciò a suonare un riff di Clapton. In quel momento ho capito che era quello che avrei voluto fare”. Un inizio particolare visto che la prima chitarra non era esattamente un gran legno: “Mia nonna mi ha dato una vecchia chitarra acustista spagnola che aveva solamente una corda ed io ho imparato a suonare su quell'unica corda. Ma non c'era niente che potesse fermarmi”. Sono passati anni da quel momento ma Slash ricorda ancora le esperienze che lo hanno aiutato nella formazione come musicista: “Ho sempre amato moltissimo gli album registrati dal vivo perché pensavo che ci fosse maggiore energia in una band che suona insieme, anche gli assoli sono più belli perché inseriti in un contesto colelttivo”. Ed anche il lavoro su “World on fire” prende spunto da questo: “Il mio disco “Apocalyptic Love” era studiato per essere un live suonato in studio, anche “World On Fire” parte dallo stesso principio ma c'è maggior lavoro di produzione”.

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook