Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Virgin Radio Rock '70
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Rock Party
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio Xmas
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
Webradio Music Star Coldplay
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 
Virgin Radio On-Air
 

Kasabian: la band che le persone non capiscono!

Il gruppo di Leicester risponde alle critiche lanciate da Billy Bragg

Kasabian: la band che le persone non capiscono!
I Kasabian sono convinti di essere sempre stati fraintesi come band e le persone non sono mai riuscite a capire cosa rappresentassero nello scenario musicale. Nel corso di un'intervista con NME, la band ha discusso del modo in cui è stata percepita dopo l'uscita dell'ultimo album 48:13: “Per certi versi siamo sempre la band che le persone prendono nel modo sbagliato. In molti non riescono a capire quello di cui parliamo - ha rivelato il chitarrista Serge Pizzorno - Sempre più persone hanno cominciato a dire di aver frainteso il nostro messaggio. Persone che hanno visto il nostro show a Glastonbury o che hanno ascoltato il nostro disco ci hanno detto che avevano una percezione sbagliata della nostra band”. CONTRO BILLY BRAGG Ma oltre alle scuse c'è stata anche qualche frecciatina. In particolare quella lanciata da Billy Bragg con il cantautore britannico che ha detto: “I Kasabian sono lì per ricordarci quanto vero fosse Spinal Tap (con riferimento al film che prende in giro parte del mondo del rock, ndr). E immancabile è arrivata la replica di Pizzorno: “E' sempre deludente quando una persona come lui si abbassa a quel livello. Credo che il suo sia un modo di pensare qualunquista, da uomo medio”. Ma anche le critiche volano via almeno stando alle parole di Tom Meighan che qualche giorno fa aveva paragonato la band al videogioco Call of Duty: “Nessuno ci può fermare”.

Virgin Radio Consiglia

Rolling stones
 
Placebo parte 1
 
Metallica Kirk Hammett
 

Seguici su Facebook