Virgin Radio Italy

WEBRADIO

webradio Music Star Vasco
 
Virgin Radio Xmas
 
webradio Virgin Radio Rock '70
 
Webradio Virgin Radio Classic Rock
 
webradio Music Star Ligabue
 
Virgin Radio Hard Rock
 
Virgin Radio On-Air
 
Virgin Radio Rock Party
 
Webradio Music Star Coldplay
 
Virgin Rock Hits
 
webradio Radio Bau
 
Webradio Virgin Radio Rock Alternative
 
Webradio Virgin Radio Rock '80
 

MotoGP

Debutta la nuova KTM RC16

La gallery con le immagini della sorprendente moto della casa austiaca

Dopo la gara del “SachsenRingo” la MotoGP va in vacanza per un mesetto prima di ritornare sulla nuova pista austriaca del Red Bull Ring dove si sono svolte due intense giornate di test per tutte le squadre tranne la Honda che aveva già girato da sola. Ho notato con disappunto come tutte le notizie su questi due giorni di test siano state catalizzate dal nuovo ritorno di Stoner in sella alla Ducati Desmosedici tralasciando invece una notizia molto più importante e secondo me fondamentale per la MotoGP. Per la prima volta nella storia la KTM ha fatto girare la sua bellissima nuova MotoGP RC16 con Kallio e Luthi insieme a tutti gli altri.

Incredibilmente questo epocale debutto non ha interessato nessuno e non abbiamo trovato notizie su questa bellissima moto molto sofisticata e tecnologicamente avanzatissima. La prima vera Moto da Gran Premio prodotta dalla eccezionale casa austriaca che ha costruito la sua storia e la sua fortuna con le moto da fuoristrada dove è ormai la regina incontrastata. In pista la KTM ha invece vinto due titoli e moltissime gare con l’arrivo della Moto3 con motori 250 4 tempi ma niente mai nella classe regina. Non dimentichiamoci che la casa Austriaca è diventata il più grande costruttore Europeo davanti a colossi come BMW, Piaggio e Ducati.

Per questo la nuova KTM RC 16 è una novità tecnologica epocale e la casa austriaca ha deciso un layout molto personale e sofisticato come il telaio in Traliccio di Tubi e un motore con i 4 cilindri a V. Soluzione molto sofisticata adottata solo da Ducati e Honda. Inoltre il risultato di questi primi test dove la RC16 scendeva insieme alle blasonate Yamaha, Ducati e Suzuki è stato sinceramente molto incoraggiante visto che al termine dei due giorni la neonata moto Austriaca ha rimediato un distacco di poco inferiore ai due secondi dal tempo record di Iannone, ma solo un secondo da Valentino Rossi. Un debutto molto ma molto interessnate anche se passato sotto silenzio!
 
Giovanni Di Pillo

Virgin Radio Consiglia

Motorshow: il video con l'intervista ai Daboot
 
Rolling stones
 
Placebo parte 1
 

Seguici su Facebook